martedì, 17 mag 2022 22:32

Vai all'archivio
Stampa Invia

L'ARTE DELLA CERAMICA A LAGOPESOLE

08 ottobre 2003

© 2013 - permaria1.jpg

© 2013 - permaria1.jpg

(ACR) - La lavorazione della ceramica è una delle arti più antiche. Fin dai tempi più remoti abbiamo testimonianza dell'impiego dell'argilla non solo per realizzare vasi ed oggetti rituali, ma anche per costruire opere nel settore dell'edilizia (mattoni ed altri materiali). L'argilla, usata per realizzare le piastrelle delle moschee, le sculture delle prime dinastie cinesi, le giare micenee, venne affiancata all'uso di altro materiale liquido, lo smalto, che forma un rivestimento vetroso e duro, rendendola così molto resistente. La ceramica, pur essendo uno dei materiali più antichi, si colloca al centro delle ricerche d'avanguardia della moderna scienza dei materiali e, per la resistenza al calore e alla corrosione, è impiegata finanche nella costruzione dei sottomarini e dei veicoli spaziali. In località Lagopesole (Potenza), ridente centro ubicato ai piedi del castello federiciano, nasce, nel 2000, una bottega artigianale di ceramica, specializzata nella realizzazione di manufatti mediante l'antica tecnica del "secondo fuoco". Ogni pezzo viene prima biscottato in forno ad alte temperature, per essere successivamente smaltato con la tecnica dell'immersione o colaggio. Quindi, viene dipinto e cotto nuovamente in un apposito forno che raggiunge la temperatura di oltre mille gradi. Tali operazioni restituiscono quasi un dato di appartenenza al lontano passato con la ritualità misurata della gestualità, con la certezza del risultato e la regolare scansione delle procedure, in contrasto con la frettolosità del tempo presente, velocizzato, sminuzzato, contorto e confuso, nella precarietà dei risultati. Tutto accade ne "La bottega dei sogni" dove vengono realizzate mattonelle per rivestimenti, oggettistica per arredamento, servizi da tavola, bomboniere, lavori con decori scelti dal cliente ed altro ancora. Si tratta di un concentrato di vaghezze e di realtà che lascia piacevolmente attratto il visitatore fin dalla prima occhiata alla vetrina e gli consente una sorta di percorso obbligato, con pause di riflessione e di incanto per ogni oggetto che si impone per la singolarità dello stesso, senza perdersi o solamente confondersi, eppure rimanendo incatenato alla varietà degli elementi, alla preziosità degli stessi, alla bellezza sognante dei decori, ai colori generalmente pastellati, nella sensazione della percezione di diffusi profumi intorno. E' un effetto insieme di rara bellezza ed intensità, nella armoniosità semplice dell'ambiente, che cattura e avvolge in un'atmosfera godibile e piacevole, con il giusto senso delle proporzioni, le tonalità adeguate, la fruibilità degli elementi e dell'insieme e, cosa che non guasta, la gentilezza naturale e signorile dell'accoglienza. E non è un caso, davvero non lo è!, che "La bottega dei sogni" si trovi, come accennato, nella frazione di Lagopesole e respiri intorno storia che mutua dall'imponente castello e non solo! (M. V.)

Redazione Consiglio Informa

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player