sabato, 25 giu 2022 16:16

Vai all'archivio
Stampa Invia

PROGETTO DI SOLIDARIETA' SOCIALE IN ERITREA

21 ottobre 2003

© 2013 - africa.jpg

© 2013 - africa.jpg

(ACR) - L'associazione "Forum dell'acqua", alla quale aderisce anche l'azienda lucana Idroclean, ha attuato un progetto di solidarietà sociale in Eritrea. Si tratta di un'iniziativa che ha come obiettivo l'installazione di impianti per il trattamento dell'acqua di rete nella città di Asmara e nei dintorni, nelle principali sedi di aggregazione (scuole, istituti religiosi, enti) in modo da consentire al maggior numero di persone di avere acqua potabile. Questo scopo sarà raggiunto grazie all'installazione degli impianti Direct 2000 (autorizzati dal Ministero della Salute) che utilizzano il sistema dell'osmosi inversa e consentono una produzione (diretta, cioè senza accumulo) di 80 o 120 litri l'ora di acqua oligominerale, pura e sicura per l'organismo. La potabilizzazione dell'acqua che scorre attraverso la rete idrica si raggiunge grazie all'osmosi inversa, processo di microfiltrazione del cloro, dei nitrati, di micro-organismi, di polveri e di altri sedimenti presenti nell'acqua e nelle tubazioni. Il "Forum dell'acqua", associazione non lucrativa, ha come finalità quella di contribuire ad una più equa distribuzione dell'acqua potabile nei Paesi del Mediterraneo, mettendo le proprie risorse umane ed economiche a disposizione di popolazioni, comunità e singoli che si trovano in una reale situazione di accesso all'acqua potabile inesistente o inadeguata. Altre finalità sono di promozione culturale e scientifica. Il fine è quello di individuare i criteri, gli strumenti e le modalità migliori per classificare la qualità e la salubrità dell'acqua potabile e per garantire e tutelare sotto questo aspetto il maggior numero possibile di persone. E' proprio l'azienda madre, Iroclean, la principale produttrice di tali impianti e l'unica che ottenuto l'omologazione da parte del Ministero della Sanità. Concessionario per il Mezzogiorno è Aqua Service, con sede in Rionero in Vulture, il cui titolare, Claudio Viggiano, si occupa della installazione e dell' assistenza tecnica degli impianti ad osmosi inversa. Anche Aqua Service ha contribuito concretamente all'iniziativa sociale ad Asmara. Di recente, infatti, è stato montato un impianto presso l'Asilo della Scuola italiana di Asmara, mentre un altro sarà presto installato presso l'asilo di Hambrthi, nei dintorni della città africana. Il presidente del "Forum", Angelo Abbattista, a seguito di un incontro con l'ambasciatore italiano, dott. Pignatelli, ha verificato la possibilità di installare ulteriori impianti presso altre sedi di aggregazione sociale. Il tutto per dare una reale possibilità alle popolazioni disagiate, costrette a bere acqua non potabile, erogata attraverso la rete idrica, di prevenire danni irreparabile alla salute. Per queste popolazioni e soprattutto per i bambini, i rischi di danni sono ovviamente altissimi e le malattie che ne derivano possono divenire anche mortali. Si spera che col tempo questo ponte di solidarietà sociale divenga sempre più solido, più stabile e consenta di portare l' elemento vitale a coloro che ogni giorno sono costretti a cercarne uno per poter sopravvivere. (M.V.)

Redazione Consiglio Informa

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player