Sommario Visualizza .pdf Segnala ad un amico stampa

Legge Regionale 30 novembre 2017, n. 34

“DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONSORZI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE”

Bollettino Ufficiale n. 47 del 30 novembre 2017

Art. 1

Art. 21 della L.R. n.18/2017- Disposizioni transitorie ed urgenti

1. Nelle more del riordino della governance dei Consorzi di Sviluppo Industriale di Potenza e Matera di cui all’art. 21 della L.R. n.18/2017 (di seguito legge regionale di riordino), nel caso di dimissioni o decadenza dell’Amministratore Unico, in deroga all’art.16 comma 2 della L.R. n.18/2010 e ss. mm. ed ai rispettivi Statuti, la Giunta regionale nomina un Commissario Straordinario.

2. Al Commissario Straordinario spettano i poteri dell’Amministratore Unico e resta in carica per un periodo di sei mesi eventualmente prorogabile fino all’insediamento degli Organi di cui alla legge regionale di riordino.

3. Alla carica di Commissario di cui al presente articolo si applicano le prescrizioni in materia di incompatibilità di cui al D. Lgs. n. 39/2013, nonché quelle indicate dall’art.19 della L.R. n.18/2010 e ss. mm.

4. Il Commissario propone alla Giunta regionale, nel caso ne ricorrano le condizioni, un Piano finalizzato al rilancio dell’Ente Consortile che contenga proposte mirate al riequilibrio finanziario, patrimoniale ed economico dello stesso.

5. Al Commissario spetta un compenso da determinarsi, nei limiti dell’importo già previsto per l’Amministratore Unico, secondo le modalità richiamate dal comma 1 dell’art.18 della L.R. n.18/2010, i cui oneri restano a carico dei bilanci dei Consorzi.

6. Il collegio dei Revisori dei Conti in essere alla data di entrata in vigore della presente legge resta in carica fino all’insediamento degli Organi di cui alla legge regionale di riordino.

Art. 2

Disposizioni in materia di servizi essenziali

1. Al fine di assicurare la continuità nell’erogazione dei servizi essenziali affidati dal Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza alla data di entrata in vigore della presente legge e finalizzati alla manutenzione e gestione delle aree industriali, la Regione assume direttamente gli oneri connessi ai corrispettivi spettanti al soggetto gestore dei predetti servizi nei limiti e fino a concorrenza degli importi di cui al presente articolo. La Regione provvede previa attestazione, da parte del Consorzio, della effettiva e regolare prestazione dei servizi medesimi.

2. La spesa di cui al comma 1 è determinata nell’importo massimo di euro 787.272,00 per l’esercizio finanziario 2017, ed in euro 1.731.998,00  per l’esercizio finanziario 2018.

3. Per l’esercizio 2017 la copertura delle spese quantificate al precedente comma 2, viene assicurata apportando le seguenti variazioni in termini di competenza e di cassa:

Esercizio 2017 

Stato di previsione delle uscite

Variazione in aumento

Missione 14  -  Sviluppo economico e competitività
Programma 01 -  Industria, PMI e Artigianato
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                      €  787.272,00


Variazione in diminuzione

Missione 01 -  Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo
Programma 04 -  Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali
Macroaggregato 103 -  Acquisto di beni e servizi
                                                                      €   100.000,00

Missione 09 -  Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente
Programma 05 -  Aree protette, parchi naturali, protezione naturalistica e forestazione
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                      €     96.280,00


Missione 14 -  Sviluppo economico e competitività
Programma 01 -  Industria, PMI e Artigianato
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                     €     450.000,00

Missione 16 -  Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca
Programma 01 -  Sviluppo del settore agricolo e del sistema agroalimentare
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                     €     140.992,00

4. La copertura delle spese quantificate al comma 2,  è garantita,  per l’esercizio 2018 a valere sulla Missione 14, Programma 01 macroaggregato 104 del Bilancio pluriennale 2017/2019,  che presenta la necessaria disponibilità.

5. Allo scopo di assicurare la funzionalità delle aree industriali della Provincia di Potenza, per fare fronte alle ulteriori esigenze connesse allo smaltimento dei fanghi rivenienti dal trattamento di reflui industriali, è concesso al Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza un contributo pari ad un massimo di Euro 800.000,00 per l’esercizio finanziario 2018.

6. La copertura delle spese relative alle attività evidenziate al precedente comma 5 è assicurata per l’importo di € 268.002,00 a valere sulla Missione 14 Programma 01 macroaggregato 104 dell’esercizio 2018 del  bilancio pluriennale 2017/2019 e per la restante somma pari a € 531.998,00 apportando le seguenti variazioni in termini di competenza:

Esercizio 2018

Variazione in aumento

Missione 14  -  Sviluppo economico e competitività
Programma 01 -  Industria, PMI e Artigianato
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti     
                                                                        €  531.998,00

Variazione in diminuzione

Missione 13  - Tutela della salute
Programma 02 - Servizio sanitario regionale - finanziamento aggiuntivo corrente per livelli di assistenza superiori ai LEA  
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                        €  531.998,00

Art. 3

Contributo per l’operatività e il regolare funzionamento del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza

1. Al fine di concorrere a  garantirne l'operatività e il regolare funzionamento, è concesso al Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza un contributo pari ad un massimo di Euro 700.000,00 per l’esercizio finanziario 2017.

2. La copertura delle spese quantificate al comma 1, viene assicurata apportando le seguenti variazioni del bilancio di previsione finanziario della Regione Basilicata per il triennio 2017-2019 in termini di competenza e di cassa:

Esercizio 2017 

Stato di previsione delle uscite

Variazione in aumento

Missione 14  -  Sviluppo economico e competitività
Programma 01 -  Industria, PMI e Artigianato
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                    €  700.000,00

Variazione in diminuzione

Missione 01  -  Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo
Programma 03 -  Gestione economica, finanziaria,  programmazione e provveditorato Macroaggregato 103 -  Acquisto di beni e servizi
                                                                   €    450.000,00

Missione 01  -  Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo
Programma 04 -  Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali
Macroaggregato 103 -  Acquisto di beni e servizi
                                                                   €      20.000,00

Missione 01  -  Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo
Programma 11 - Altri servizi generali
Macroaggregato 103 -  Acquisto di beni e servizi
                                                                  €      30.000,00

Missione 01  -  Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo
Programma 11 - Altri servizi generali
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti    
                                                                 €      50.000,00

Missione 04  -  Istruzione e diritto allo studio
Programma 07 -  Diritto allo studio
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti
                                                                 €      50.000,00

Missione 05  -  Tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali
Programma 02 -  Attività culturali e interventi diversi nel settore culturale
Macroaggregato 104 -  Trasferimenti correnti                      
                                                                 €     100.000,00

Art. 4

Entrata in vigore

1. La presente legge regionale è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.

2. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione  Basilicata.