Stampa PDF Segnala ad un amico

Legge regionale 23 novembre 2004, n. 22

"Abrogazione della L.R. 17 agosto 2004, n.14 e reviviscenza dell'art. 11 della L.R. 2 febbraio 1998, n.8"

B. U. Regione Basilicata N. 85 del 25 novembre 2004

Artticolo 1

Abrogazione e reviviscenza

1. La legge regionale 17 agosto 2004, n.14 è abrogata. Vige nuovamente l'art. 11 della Legge regionale 2 febbraio 1998, n.8 il cui testo è il seguente:

"Articolo 11    (1)

1) Spetta a ciascun Consigliere una somma a titolo di rimborso delle spese di segreteria e di rappresentanza finalizzata a rendere possibile l'esercizio del mandato restando escluso ogni vincolo di mandato.

2) L'ammontare massimo mensile delle spese ammesse a rimborso è determinato nella misura corrispondente al trattamento economico lordo iniziale di un dipendente di VII qualifica funzionale.

3) Il rimborso di cui al presente articolo è indipendente dall'utilizzazione dei servizi e delle strutture di cui al precedente art.2.

4) Le modalità di documentazione ed erogazione del rimborso spese nonché le tipologie di spese ammissibili saranno definite dall'Ufficio di Presidenza nel rispetto delle finalità indicate al comma 1 del presente articolo. Sono escluse, comunque, dal rimborso spese le somme a qualunque titolo erogate dal Consigliere al convivente e ai parenti o affini entro il IV grado".

Articolo 2

Dichiarazione d'urgenza ed entrata in vigore

1. La presente legge è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.

2. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Basilicata.

NOTE

(1) ERRATA CORRIGE pubblicata sul B.U. n. 88 del 10 dicembre 2004 all'Art. 1 i commi dell'art. 11 devono leggersi 1. , 2. , 3. , 4.