Stampa PDF Segnala ad un amico

Legge Regionale 29 dicembre 1997, n. 54

Disciplina assicurativa in favore dei Consiglieri regionali e degli Assessori Regionali (1) (8)

Bollettino Ufficiale n. 74 del 31 dicembre 1997

TESTO AGGIORNATO E COORDINATO CON: L.R. 2 febbraio 2006, n. 1 e con L.R. DI  ABROGAZIONE TOTALE 21 DICEMBRE 2012, N. 27.

________________________________

Art. 1

[1. La Regione Basilicata provvede alla copertura assicurativa cumulativa dei Consiglieri in carica per:
a. rischi di morte, invalidità permanente, invalidità temporanea dipendenti da infortunio;
b. garanzia per i danni subiti accidentalmente dai mezzi di uso privato utilizzati nell'espletamento del mandato.      (2) 

[2. La copertura dei rischi e delle responsabilità di cui al comma precedente, lettere b), c) ed e) comprendente le contestazioni, gli addebiti e le richieste avanzate nei confronti dei Consiglieri anche dopo la cessazione della carica esclusivamente per fatti connessi all'esercizio del mandato istituzionale.]     (3) 

3. Con delibera, l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale stabilisce gli importi da assicurare per ciascun Consigliere o Assessore in relazione ai singoli rischi di cui al comma 1 ed è autorizzato a stipulare le relative polizze con una o più società assicuratrici di riconosciuta solidità patrimoniale previa adozione di uno specifico disciplinare per i rischi da assicurare adottato con delibera dell'Ufficio di Presidenza . Aggiorna con cadenza biennale, i capitali ed i massimali di indennizzo inizialmente previsti.    (4)

4. Gli oneri relativi alle assicurazioni di cui al presente articolo sono a carico del bilancio autonomo del Consiglio regionale. Ogni Consigliere ed ogni Assessore concorre nella misura del 30% del premio o della quota di premio riferibile ai rischi di cui alla lettera a) del comma 1.]     (5) 

Art. 2 (6)

[1. Le quote a carico del Consigliere o dell'Assessore sono anticipate dall'Ente Regione e trattenute d'ufficio in unica soluzione sull'indennità di carica.]

Art. 3 (7)

1. Il contratto di assicurazione viene stipulato in base al
numero dei consiglieri, oltre gli eventuali assessori esterni, nominati
dal Presidente della Giunta, ai sensi dell'art.2 della L.R. 10 aprile
2000, n.42, senza l'elenco dei nominativi, in quanto a favore degli
aventi diritto alla copertura assicurativa fanno fede i provvedimenti di
nomina ed eventuali surrogazioni poste in essere dal Consiglio Regionale
ed i decreti di nomina del Presidente della Giunta.

Art. 4

1. L'Ufficio di Presidenza procede ad integrare o
trasformare le polizze assicurative già in corso, che non siano
risolvibili anticipatamente senza oneri, al fine di renderle conformi,
per il restante periodo di validità, a quanto previsto dal precedente
art. 1.

2. Alla scadenza delle assicurazioni in corso all'entrata
in vigore della presente legge, l'Ufficio di Presidenza procederà alla
stipula di nuove assicurazioni in conformità alle prescrizioni di
cui al precedente art. 1.

Art. 5

1. Per l'esercizio finanziario 1998 gli oneri derivanti
dall'applicazione della presente legge sono determinati con la legge
di approvazione del bilancio:
a) con imputazione all'apposito capitolo di spesa del
bilancio della Regione per il funzionamento del Consiglio Regionale e del
correlativo capitolo del bilancio autonomo del Consiglio per gli oneri
derivanti dalle assicurazioni di cui all'art. 1.
Per gli esercizi successivi all'esercizio finanziario l 998 si farà fronte
con imputazione agli stessi o corrispondenti capitoli di bilancio delle
somme occorrenti.

Art. 6

1. La legge regionale 26 luglio 1993 n. 43, è abrogata.

Art. 7

1. La presente legge è pubblicata nel Bollettino Ufficiale
della Regione.

2. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e
farla osservare come legge della Regione Basilicata.

_____________________________

NOTE

(1) titolo sostituito dall'articolo 29, comma 1, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(2) comma sostituito dall'articolo 29, comma 2, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(3) comma abrogato dall'articolo 29, comma 3, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(4) comma modificato con l'aggiunta dell'espressione 'o Assessore' dall'articolo 29, comma 4, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(5) comma modificato con l'aggiunta dell'espressione 'ed ogni Assessore' dall'articolo 29, comma 5, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(6) articolo sostituito con l'aggiunta dell'espressione 'o dell'Assessore' dall'articolo 29, comma 6, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(7) articolo sostituito dall'articolo 29, comma 7, L.R. 02 febbraio 2006 n. 1;

(8) il presente provvedimento è stato abrogato dall’art. 14, comma 1, L.R. 21 dicembre 2012, n. 27.