" E’ istituito presso il Consiglio Regionale della Basilicata il Garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza, di seguito denominato Garante, al fine di assicurare la attuazione dei diritti e degli interessi individuali e collettivi delle bambine, dei bambini e degli adolescenti, di favorire lo sviluppo di tutti gli aspetti della loro personalità ed affermare le loro pari opportunità stimolando la rimozione di ogni tipo di disuguaglianza". (L.R. n°. 18-2009, art.1, comma 2)

Il Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Basilicata eletto dal Consiglio regionale è:

VINCENZO GIULIANO vincgiuliano@gmail.com -  Tel.0971 447261
garanteinfanziaeadolescenza@regione.basilicata.it
garanteinfanziaeadolescenza@pec.consiglio.basilicata.it.

Concerto fine anno, Giuliano a San Costantino Albanese

02 gennaio 2019

Il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza è intervenuto alla manifestazione promossa presso il plesso scolastico del centro dove il coro ha cantato in quattro lingue tra cui quella arbëreshë

02/01/2019 09:27

2.1.2019_Giuliano tra i bambini del coro

ACR Il Garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza, Vincenzo Giuliano, intervenendo al concerto musicale ‘Una comunità a misura di chi cresce’, promosso presso il plesso scolastico di San Costantino Albanese, si è soffermato sul significato positivo di tale iniziativa. “Infatti - ha affermato - questo evento, oltre a rinsaldare i legami di appartenenza alla propria comunità, rilancia l'importanza dell'educazione alla spiritualità nella formazione dei bambini e degli adolescenti. Studi recenti hanno dimostrato che nei ragazzi educati a questi valori i fenomeni di devianze non trovano cittadinanza, anche in situazioni di precarietà familiare”.

“Per essere una comunità a misura di chi cresce – ha aggiunto - tutti devono fare la propria parte, a cominciare dalle Istituzioni, per accompagnare i bambini e i ragazzi all'incontro con la realtà che si presenta nella quotidianità. Meno problematico è l'incontro e più il desiderio di felicità, presente in ciascuno a tutte le età, si concretizza. Su questa strada, nella nostra regione, c'è tanto da fare a cominciare dal dare riscontro alle sollecitazioni che, mio tramite, genitori ed associazioni hanno da tempo richiesto alle Istituzioni, ma che ancora non hanno avuto risposte”.

“Un pomeriggio di eccellenza – precisa il Garante - all’insegna della buona musica che ha riscaldato i cuori, così possiamo definire il concerto ‘Una comunità a misura di chi cresce’; il coro, composto dagli alunni dell’istituto, ha cantato in quattro lingue, tra cui quella arbëreshë , ed è stato diretto dal sacerdote Lorenzo Forastieri, parroco della comunità arbëreshë, affiancato dalla preziosissima collaborazione del Maestro, Annalisa Pirozzolo, e dal direttore artistico, Maria Armentano. La comunità albanese è in grado di offrire diverse attrazioni a cominciare dal punto di vista culturale considerata la forte influenza arbëreshë riscontrabile soprattutto nelle feste e sagre folcloristiche”.

L.C.