(L.R. n°. 20-2000) Comitato Regionale per le Comunicazioni.

*Faq

Per ogni tuo quesito riguardo l'attività del CoReCom: corecom@regione.basilicata.it

1. Cos'è l'AGCOM ?

in risposta alla domanda si riporta quanto indicato sul sito della "Autorità per le garanzie nelle comunicazioni" :

L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni è un’autorità indipendente, istituita dalla legge 249 del 31 luglio 1997.
Indipendenza e autonomia sono elementi costitutivi che ne caratterizzano l’attività e le deliberazioni.

Al pari delle altre autorità previste dall’ordinamento italiano, l’Agcom risponde del proprio operato al Parlamento, che ne ha stabilito i poteri, definito lo statuto ed eletto i componenti."

e dell'AGCOM si riporta anche in pdf la Relazione annuale sull’attività svolta e sui programmi di lavoro 2008, e viene segnalato anche il nuovo sito.

2. Come si attiva la procedura di conciliazione?

Il cittadino può avviare la procedura di conciliazione compilando gli appositi modelli e inviandoli via fax o per posta raccomandata all’indirizzo del Corecom.
Al ricevimento dell’istanza, il Corecom ha il compito di vagliare l’ammissibilità della domanda e di comunicare all’interessato l’esito.
Successivamente il cittadino verrà convocato tramite lettera raccomandata (o via fax qualora sia indicato il numero) all’udienza di conciliazione, che si svolge presso gli uffici del Corecom alla presenza del conciliatore.
Il modulo da utilizzare per avviare la procedura di conciliazione - denominato MODELLO UG.
Il modulo da utilizzare solo nel caso si debba richiedere l'adozione di un provvedimento temporaneo di riattivazione a seguito di sospensione del servizio - denominato MODELLO UG5.
Il modulo da utilizzare per fare ricorso in seconda istanza all'AgCom o all'autorità giudiziaria - denominato MODELLO UG14.
Per assistenza e contatti numero verde 800292020.

3. Cosa fare per segnalare la messa in onda di scene o trasmissioni ritenute contrarie alle norme che tutelano i minori?

Nel caso in cui privati cittadini o associazioni intendano segnalare la messa in onda di scene discutibili o contrarie alle norme che tutelano i minori, possono compilare l’apposito modulo e inviarlo via fax, per posta ordinaria o tramite posta elettronica agli uffici del Corecom.
Nel modulo è indispensabile segnalare il nome dell’emittente televisiva oggetto di segnalazione, l’orario della messa in onda del programma, il titolo del programma e una breve descrizione della scena che si ritiene contrasti con le norme.
La completezza di indicazioni è fondamentale in quanto è su questa base che il Corecom può procedere ad acquisire tramite la Guardia di finanza la registrazione del programma.
Successivamente il Comitato analizza il filmato e, nel caso in cui verifichi effettivamente una violazione delle norme, trasmette una relazione di merito all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la quale procederà a sanzionare l’emittente.
Se invece il Corecom valuta l’infondatezza della segnalazione,si procede ad archiviare l’istanza.
In ogni caso il cittadino o l’associazione segnalante riceverà da parte del Corecom una comunicazione scritta circa l’esito della sua richiesta.