Segnala ad un amico stampa

Intervento di FRANCONI - Assessore Esterno Flavia del 06/10/2015

Presidente e Consiglieri, in riferimento all'atto ispettivo sopra enunciato, letto dal consigliere Perrino, noi facciamo presente che il 31 dicembre 2014 il credito della Regione Basilicata nei confronti dei Comuni per l'erogazione delle provvidenze economiche a favore di talassemici, nefropatici, emofiliaci, ammontava ad oltre 6 milioni di euro per erogazione delle provvidenze per l'intero 2014 e saldo degli ultimi 3 mesi dell'anno 2013.

Occorre precisare che fino al 31 dicembre 2014 il contributo era erogato indipendentemente dalla situazione economica degli assistiti, come lei ha ricordato.

Successivamente l'articolo 21 della Legge Regionale 5/15 aveva limitato l'accesso al contributo ai soli pazienti con ISEE inferiore a 14 mila euro, riducendo di fatto la platea dei beneficiari e conseguentemente il fabbisogno finanziario stesso.

Alla luce dell'articolo 21 della Legge 5/15 prima versione del Bilancio di Previsione 2015 erano stati stanziati per il 2015 2 milioni e mezzo e per il 2016 3 milioni e per l'anno 2017 5 milioni 449 mila euro.

Tali risorse avrebbero consentito al 31 dicembre 2017 il pagamento di tutte le spettanze per gli anni dovuti, 2013-2017.

L'articolo 1 della Legge 18/15 ha successivamente modificato l'articolo 21 come lei ha precedentemente ricordato, e ciò ha ampliato la platea dei beneficiari e il relativo contributo economico.

Nello stesso articolato, al fine di tenere conto del fatto che si è ampliata la platea dei beneficiari, sono state stanziate ulteriori risorse pari a 2 milioni 370 mila euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017.

All'attuazione del richiamato articolo sono stati, infatti, destinate le risorse aggiuntive derivanti dalle maggiori entrate rivenienti dall'applicazione della Legge Regionale del 31 marzo 2015, "Disposizioni in materia di vincoli ultraventennali".

Sulla base di tale provvedimento le risorse disponibili in bilancio per l'erogazione di tali provvidenze erano le seguenti - faccio il totale, dico solo il totale -: 4 milioni 870 mila per il 2015, 5 milioni e 370 mila per il 2016, 7 milioni 819 mila per il 2017, pari a 18 milioni e 59 mila euro.

Successivamente il Governo Nazionale ha impugnato la Legge 14/15 e in via derivata l'articolo 1 della Legge 18/15; tale impugnativa ha di fatto bloccato l'iscrizione in bilancio delle ulteriori risorse aggiuntive derivanti dalle disposizioni in materia di vincoli ultraventennali pari a 2 milioni 670 mila, e conseguentemente non è stato possibile procedere all'effettiva erogazione di tali somme ai Comuni.

Per accelerare l'erogazione dei contributi ai talassemici lucani e agli altri previsti dalla Legge 18/15, al momento bloccati dal ricorso alla Corte Costituzionale proposto dal Governo Nazionale, la Giunta Regionale della Basilicata ha predisposto un apposito Disegno di Legge, che consentirà ai competenti uffici regionali di utilizzare subito la somma pari a euro 2 milioni 370 mila per saldare quasi tutti gli arretrati riferiti al 2014.

Successivamente, utilizzando le poste finanziarie iscritte in bilancio per gli anni successivi, incrementate le risorse aggiuntive, saranno pagani i contributi per il 2015, raggiungendo una situazione ottimale a regime negli anni 2016 e 2017.

Stiamo cercando di accelerare al massimo questa procedura, anche con delibera di Giunta perché, ovviamente, tutti noi siamo interessati affinché questo venga pagato il prima possibile.